Il Progetto

Il progetto “Presepi in Miniatura...e non solo” nasce a Napoli nel 1995 dalla passione per l'arte dei coniugi Tiscione ma, per entrambi, ha radici più lontane: Anna Maria ha iniziato creando dipinti acrilici su legno e cartoncino per decorare le sale per le feste dei propri figli; Raffaele, invece, costruendo il classico presepe napoletano, per tradizione familiare, in occasione del Natale.


In seguito, nel '95, entrambi hanno coltivato la propria passione seguendo strade apparentemente parallele ma che spesso si sono incrociate nel loro percorso.

Raffaele Tiscione (1949)

Dall'amore per la natura e dal fascino della rappresentazione della nascita di Cristo, sviluppa il tema “La Natura Crea il Presepe” ed inizia ad avvicinarsi al mondo della miniatura, realizzando piccoli presepi con materiale raccolto direttamente dalle grandi mani di Madre Natura: rami, sassolini, muschio e lichene, passando, in seguito, ad altri oggetti come gusci di frutti di mare, frutta e fiori; infine, l'artista, spinto dalla crescita esponenziale del problema sociale del riciclaggio dei rifiuti, ha voluto sperimentare un nuovo campo dell'arte presepiale; difatti, i materiali di questo nuovo filone di opere sono tutti “manufatti dell'uomo”, rappresentando così un'eccezione alla propria regola che “La Natura crea il Presepe”.


Premi

  • 2005 - 1° Premio con l'opera "Tronco Cavo" - II° Ed. "Campi Flegrei" Concorso di Arte Presepiale di Pozzuoli (NA)
  • 2006 - 1° Premio con l'opera "Intreccio" - III° Ed. "Campi Flegrei" Concorso di Arte Presepiale di Pozzuoli (NA)

Annamaria Palumbo (1950)

Sin dal 1995 è l’altra faccia del progetto “Presepi in Miniatura...e non solo”, dapprima con i dipinti fino ad arrivare al bassorilievo di oggi, passando attraverso un lungo percorso con un unico comune denominatore: Napoli e le sue tradizioni, ai quali Anna Maria grazie alla sua fantasia ed ironia ha dato nuova linfa vitale ed un profumo di modernità, e da qui lo slogan “La Tradizione Moderna”.

I Valori

Il progetto artistico “Presepi in Miniatura… e non solo”, nato a carattere familiare e non per meri scopi commerciali, è fondato su determinati valori morali che da sempre lo contraddistinguono.

Per quanto riguarda le opere presepiali la centralità è rappresentata dalla Sacra Famiglia che esprime il massimo valore di religiosità; inoltre l'unicità delle opere è data dalla rappresentazione singola di ognuna di esse in ogni oggetto che può ispirare la fantasia dell'autore. Infatti, ogni singolo pezzo, prelevato da Madre Natura, non è mai uguale ad un altro e, contemporaneamente, la realizzazione, sia del paesaggio che dei personaggi, non potranno mai somigliarsi tra di loro, essendo rigorosamente elaborati e dipinti a mano.

Lo stesso discorso vale per Anna Maria, in quanto ispirata da pura fantasia, senza modelli preesistenti, e con la realizzazione a mano, sia delle scene sia dei personaggi che dei particolari. Difatti, i valori morali sono riscontrabili attraverso il feedback del pubblico il quale, sin dalla nascita del progetto, percepisce che ogni opera esprime fantasia, amore e passione.